23 Febbraio 2024

1 thought on “Maiale ubriaco

  1. In Piemonte, il “maialino ubriaco” si fa in autunno, quando è pronto il mosto di vino nero “buono”, con pezzettoni della coscia (senza cotenna)di un maiale non troppo grosso e qualche pezzetto di quella che in Toscana si chiama “rostinciana”. Non l’avevo mai più cucinato xchè non trovavo più il mosto fresco, ma ora ho il mio mosto, di uva americana, fatto in casa a mano, e vi assicuro che è molto, ma molto più buono che non con quello comprato dai contadini!!!!
    Vi dò la ricetta: per 4 persone, servono Kg.2 di carne e lt.2 di mosto e le verdurine e gusti della ricetta dei passi seguenti.
    1) – La sera prima, mettere in una capace zuppiera i pezzi di maiale, tagliati a “bocconcioni”, con i gusti (aglio, cipolla, carotine, rosmarino, salvia, alloro foglie e bacche pestate, bacche di ginepro pestate, il cuore di un sedano, rametti di timo, un ciuffetto di prezzemolo e uno di finocchietto, mix bacche di pepe rosa, verde, nero e bianco, la punta di un peperoncino piccante fresco), il tutto ricoperto dal mosto d’uva fresco (io uso anche quello surgelato/decongelato), lasciare in infusione almeno 12 ore, mescolando ogni tanto, controllando che il maialino resti sempre coperto.
    2) – Passato il tempo, scolare bene le carni, mettere a “sigillare” rosolandole in poco olio in un recipiente di coccio capiente.
    3) – Tritare tutti i gusti (nel mixer) scolati dal mosto e metterli insieme al maialino con un po’ di mosto e salare; aggiungere il mosto d’infusione durante la cottura, a fuoco lento, a mano a mano che si asciuga, finchè le carni siano cotte e morbide, sempre umide (deve restare un sugo abbondante ma cremoso).
    4) – Servire il maialino accanto a fette di polenta, abbrustolita nel forno, con un bel po’ del sugo di cottura; potrebbe anche andar bene una purea di patate e/o carote, morbida, al posto della polenta.
    Sarebbe bene pasteggiare con un Fragola di un anno.
    BUON APPETITO!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *